Blefaroplastica Non Chirurgica

Pubblicato in La Rubrica del Medico
in data:
24
Novembre
2020

Quando serve:

Quando si desidera rimodellare la palpebra superiore o inferiore senza bisturi.

Tempi:

Immediato ritorno alla vita sociale

Terminata la seduta il paziente può immediatamente riprendere le sue attività, senza alcuna restrizione tenendo in considerazione che la zona trattata mostrerà un arrossamento e delle crosticine.

Chi di noi non ha desiderato almeno una volta di rinfrescare le palpebre ma si è fermato perché il classico approccio prevedeva l’inquietante presenza del bisturi, dei punti di sutura e di una buona dose di dolore?

Oggi, grazie alla Blefaroplastica non chirurgica, non si deve praticare anestesia con aghi, non si devono utilizzare farmaci, non si devono applicare cerotti o punti di sutura e non serve più il bisturi!

Che sia una palpebra cadente, una fastidiosa cheratosi, o xantelasma, grazie a questa metodica la loro eliminazione è questione di pochi minuti!

L’intervento di Blefaroplastica non chirurgica permette di ottimizzare in modo indolore, senza punti o anestesia, la luminosità dello sguardo di una persona eliminando quell’eccesso di pelle della palpebra superiore che affligge molte persone.

In rapporto all’importanza del tessuto da eliminare, si potrà raggiungere un risultato più naturale e preciso rispetto al classico intervento di blefaroplastica chirurgica.

Il trattamento è estremamente personalizzato con la possibilità di seguire (nei limiti realistici ovviamente) il desiderio del Paziente sulla forma che si vuole dare alla palpebra Il rimodellamento è perfettamente sotto il controllo sia del medico che del paziente!

Letto 825 volte Ultima modifica in data: Martedì, 24 Novembre 2020 17:54