Rimedio contro la calvizie: prova il metodo Fue

Pubblicato in La Rubrica del Medico
in data:
16
Ottobre
2018

I capelli sono da sempre un elemento molto importante nell'estetica del volto di tutti noi. Sempre di più uomini e donne dedicano attenta cura alle proprie chiome con l'obiettivo di avere una capigliatura sana e sempre in ordine. Come Sansone traeva una forza incredibile dai suoi folti capelli, così oggi avere capelli sani e belli ci permette di “essere più forti” e vivere con maggiore sicurezza il rapporto con gli altri in tutti gli ambiti della nostra vita: dalle relazioni interpersonali fino a quelle lavorative.

Che cosa ci dice la ricerca sulla calvizie in Italia

Gli italiani sono soddisfatti dei propri capelli? Da una recente statistica è emerso che un italiano su due non è soddisfatto dei propri capelli. Da questa ricerca sul fenomeno della calvizie è emerso chiaramente come ci sia una notevole differenza tra chi soffre di caduta dei capelli e chi si informa per conoscere la cura al proprio problema. Il 64% degli uomini si è informato sul problema, percentuale superata in campo femminile che sale al 74%.

Approfondendo la ricerca emerge anche il dato della qualità dell’informazione che spesso sfocia nei metodi fai da te. I rimedi di questo genere spaziano da consigli di conoscenti ad alcuni interventi visti in TV. Molti degli intervistati sono convinti che l’insorgere della calvizie non abbia una soluzione e che ci si debba rassegnare. In realtà questa è una convinzione errata, perché oggi grazie alle ricerche in campo tricologico, i problemi al cuoio capelluto possono essere prevenuti e contrastati.

Cos’è il trapianto Fue

Il termine Fue è l’acronimo di Follicular Unit Extraction ed è un metodo che preleva i capelli da una zona donatrice della nuca e la reimpianta nella zona interessata che è la ricevente. Da sottolineare che i capelli prelevati dalla nuca per essere reimpiantati non risentono degli ormoni androgeni che ne possono determinare la caduta.

Inizialmente la calvizie deriva da molti capelli che inizialmente vengono sostituiti da strutture capillari più sottili e fragili e in seguito queste lasciano spazi vuoti.

Con l’ausilio dell’autotrapianto Fue i risultati ottenuti sono permanenti. I capelli infatti crescono, nelle zone in cui prima risultavano assenti, più forti di prima. I primi effetti sono già visibili dopo i primi 4-5 mesi e a partire dal dodicesimo mese l’effetto estetico apparirà perfettamente naturale.

In cosa consiste la tecnica Fue

La tecnica Fue prevede l’utilizzo di strumentazioni all’avanguardia. Il chirurgo raccoglie le unità follicolari, anche definite grafts, tramite un piccolo micromotore monobulbare chiamato Punch. Questo dispositivo dalla punta minuscola, dal diametro non superiore ai 0,7 millimetri, permette di prelevare le unità follicolari intatte.

Le unità follicolari vengono poi impiantate grazie all’utilizzo di uno strumento con ago sottilissimo sulla sua sommità, l’implanter. Questo dispositivo controllato dal chirurgo permette di posizionare le unità follicolari nelle aree della nuca prive di capelli. Penetrando il cuoio capelluto di 1-2 millimetri i follicoli si stabilizzano e iniziano a crescere seguendo un disegno preparato in fase pre-operatoria e seguendo l’orientamento dei capelli immediatamente vicini. In tal modo viene garantito un risultato estetico soddisfacente. Dopo l’intervento si riscontrano segni visibili nell’area del reimpianto che però saranno destinati a scomparire in circa dieci giorni.

L’importante è affidarsi a chirurghi esperti e affidabili che controllino il corretto attaccamento dei bulbi e monitorino costantemente la ricrescita dei capelli.

Quando fare il trapianto Fue

Diciamo che per sottoporsi a questo tipo di intervento non c'è un'età ben definita. Generalmente è sconsigliabile per soggetti giovani, al di sotto dei 30 anni, poiché potrebbe non essere efficace in quanto la situazione tricologica è in evoluzione. A quest'età si consigliano tecniche più soft, come l'ossigeno-terapia, per cercare di preservare i capelli rimasti. Capire quando fare il trapianto è sempre un momento importante.

Tutte le azioni di rinfoltimento dei capelli sono un pensiero per tutti coloro che notano una perdita di volume della propria capigliatura. Generalmente se trattamenti di diverso tipo non hanno sortito effetto si pensa di intervenire in modo più deciso per giungere alla risoluzione definitiva del problema.

Prima di sottoporsi a questo intervento è sempre bene affidarsi ad un equipe esperta, che parta dall'analisi della situazione tricologica del paziente andando ad individuare la specifica forma di intervento.

I punti di forza della tecnica Fue

La tecnica Fue garantisce eccellenti risultati e si basa su alcuni punti di forza, vediamone i principali.

  • Minima invasività: parliamo di un intervento che presenta per il paziente un basso livello di fastidio. Come abbiamo visto l'impianto delle unità follicolari penetrano il cuoio capelluto di 1-2 millimetri. Questo garantisce anche un minore patimento del dolore.
  • Risultati permanenti: il trapianto con la tecnica del FUE garantisce degli ottimi risultati nel tempo. I capelli impiantati hanno un margine di rischio di caduta molto basso. Questa tecnica è infatti molto utilizzata proprio per l'alto indice di soddisfazione dei pazienti.
  • Utilizzo delle migliori strumentazioni microchirurgiche esistenti: Una tecnica che solo una decina di anni fa non sarebbe stata pensabile, grazie alla microchirurgia possiamo ottenere risultati straordinari con minima invasività per il paziente.
  • Passati i primi dieci giorni non ci sono segni permanenti: un'altra buona notizia sono i tempi rapidi nella ripresa delle attività quotidiane. In pochi giorni si può ritornare alla propria quotidianità sociale e lavorativa, potendo anche dedicarsi al tempo libero ed allo sport. Si consiglia nei giorni successivi all'intervento di evitare sport od esercizi troppo faticosi, poiché potrebbero non giovare al trapianto.
  • I capelli impiantati donano alla nuca un aspetto estetico del tutto naturale: questo è probabilmente il vantaggio più importante, sottoporsi ad un trapianto di capelli è un passo molto importante ed il risultato a cui si punta è il recupero della propria chioma. Grazie a questa tecnica i risultati ottenuti sono esteticamente molto gradevoli sia in caso di uomini che, in caso di donne.

Per tali punti di forza questo procedimento è sicuramente consigliabile per tutti coloro che desiderano recuperare i propri capelli in breve tempo e con un risultato stabile, naturale e duraturo.

Letto 105 volte Ultima modifica in data: Martedì, 16 Ottobre 2018 10:09