Smagliature

Le smagliature o atrofie dermo-epidermiche o strie (nome scientifico: striae distensae), sono delle cicatrici che si presentano sulla cute, dovute alla rottura delle fibre elastiche del derma. Indelebili e al 99% permanenti, all’inizio presentano un aspetto rossastro ma si attenuano con il tempo, diventando bianche e lucide. Le zone più colpite sono addome, seno, glutei, cosce e fianchi; si presentano in seguito a cambiamenti nel corpo, durante l’adolescenza, la gravidanza, l’aumento di peso o di massa muscolare. Le smagliature (STRIE DISTENSAE) si presentano come delle cicatrici lineari di colore madreperlaceo, sono un tipo di atrofia cutanea lineare. Molto più frequenti nel sesso femminile, le smagliature nella fase iniziale hanno un colore rosso-bluastro, che a distanza di tempo diviene bianco perla.

STRIA RUBRA (SMAGLIATURA ROSSA)
STRIA ALBA (SMAGLIATURA MADREPERLACEA)

Le smagliature si presentano nelle zone ove la cute viene sottoposta ad eccessiva e prolungata tensione; come addome nelle donne in gravidanza, negli adolescenti durante la fase più rapida della crescita, nei grandi obesi, o in tanti altri casi.

Possono essere prevenute idratando la pelle, applicando creme che migliorano l’elasticità cutanea, praticando esercizio fisico e mantenendo una alimentazione sana. L’unico trattamento approvato per questa patologia dall’FDA è quello effettuato con il laser Frazionato Non Ablativo.

Per ottenere miglioramenti oggi si utilizzano tecniche estetiche basate su micro-asportazioni della cute da trattare, efficaci per la cura degli inestetismi, che in seguito tra l’altro non riportano alcun segno evidente. Queste sedute di micro chirurgia estetica vengono realizzate in anestesia locale infiltrativa, a distanza di 15/20 giorni l’una dall’altra: il numero di terapie dipende dall’avanzamento del difetto cutaneo e dalla sua estensione. Le smagliature sono striature di colore rosa, rossastre o violacee che spesso appaiono sul ventre, seno, braccia, glute, cosce, ecc… Le smagliature sbiadiscono nel tempo e spesso sono il segno di una patologia conosciuta come sindrome di Cushing o altre malattie della ghiandola surrenale.

Sintomi

Segni e sintomi delle smagliature sono:

  • Striature o linee frastagliate della pelle
  • Molteplici striature rosa, rosse o viola
  • Strie che sfumano in rosa, bianco o grigio
  • Le smagliature sono striature che spesso appaiono sul ventre, seno, braccia, glute, cosce, ecc . A volte possono coprire aree estese a tutto il corpo.

Cause

Le smagliature sono provocate da eccessiva e duratura tensione della cute con indebolimento delle fibre elastiche. Spesso presente aumento del cortisone ad opera di aumentata produzione delle ghiandole surrenali.

Le smagliature si sviluppano in una serie di circostanze:

  • Gravidanza.
    La maggior parte delle donne sviluppano smagliature entro la fine della gravidanza
  • Aumento di Peso
    Le smagliature si verificano spesso per aumento di peso o nell’adolescenza.
  • Farmaci
    L’uso cronico di steroidi
  • Malattie
    Sindrome di Cascing ed altre malattie della ghiandola surrenale come la sindrome di Marfan ed altre malattie ereditarie

Fattori di rischio

Le smagliature sono più comuni nelle donne che negli uomini, e più comune nelle donne bianche rispetto alle donne asiatiche o nere.

I fattori di rischio sono: 

  • Sesso Femminile
  • Gravidanza, soprattutto per le donne più giovani
  • Sovrappeso o obesità
  • Rapida perdita di peso
  • Rapido aumento di peso
  • Uso cronico di corticosteroidi

Diagnosi

La diagnosi è clinica, associata ad esami ematochimici, di imaging, ecc..

Terapia

 

Trattamenti specifici per migliorare e/o rimuovere le smagliature 

Trattamenti chirurgici delle smagliature: Micro chirurgia

Con la tecnica micro chirurgica si pratica l’asportazione della smagliatura. Asportazione con microbisturi circolare di micro frammenti della smagliatura, senza lasciare alcun segno. Sono necessarie più sedute intervallate da circa un mese una dall’altra.

Trattamenti medici delle smagliature: Trattamenti laser 

La nuova frontiera della Chirurgia Plastica Estetica per la rimozione delle smagliature passa per l’Alta Tecnologia, tecniche di sicura efficacia che devono essere sempre eseguite da uno specialista all’interno di una struttura sanitaria che garantisca la massima sicurezza in termini di igiene e tecnologia. Il rischio, altrimenti, è di incorrere in problemi ulteriori come macchie indelebili sulla pelle (ipercromie cutanee) e bruciature (ustioni) dovute all’utilizzo errato di Sistemi Laser, RF, IPL non idonei allo scopo.

Grazie alle più recenti ricerche nel campo delle tecnologie laser è oggi possibile trattare in modo non chirurgico e indolore molte delle smagliature antiestetiche Esistono diverse tipologie di laser, ciascuna adatta ad uno scopo preciso. A volte per trattare una smagliatura fino a renderla praticamente invisibile è necessario l’utilizzo di due o più laser insieme.

Il pulse Dye Laser , rimuove il rossore della smagliature rosse. Questo sistema Laser determinando una evidente ischemia di superficie riduce sia il prurito sia il volume della smagliatura. Il Dye Laser, emette una particolare luce gialla con tempi di durata dell’impulso regolabili e variabili, è indicato per il trattamento di tutti gli inestetismi della pelle di colore rosso in quanto agisce esclusivamente su quel tipo di pigmento. La sua lunghezza d’onda luminosa ha la caratteristica di venire assorbita in maniera “selettiva” dal tessuto vascolare della cicatrice: si evitano, così, danni da calore e vengono garantiti risultati concentrati solo sulla zona da trattare. Il raggio laser va a colpire e quindi “frantumare” il colore dovuto al sangue accumulatosi nella cicatrice e permette una progressiva e naturale eliminazione del pigmento dall’epidermide. L’obbiettivo desiderato si raggiunge generalmente con minimo 4/5 sedute.

Il Dye Laser viene utilizzato con ottimi risultati nella rimozione di Angiomi, Couperose, Cicatrici in fase infiammatoria, ecc Le smagliature più complesse richiedono più sedute di laserterapia a distanza di mesi una dall’altra.

I Laser ablativi Erbium Yag e CO2 sia nella versione frazionale che non, sono utilizzati per il migliorare la superficie della cicatrice di vario tipo e genere. Presentano miglioramento le cicatrici da acne (a pozzetto a scodella ed a punteruolo), le cicatrici post traumatiche e post chirurgiche, ecc Questa luce ad elevata energia viene utilizzata per rimuovere la cute indesiderata o danneggiata, il ritorno al lavoro non è immediato ma dopo breve tempo lasciando un rossore per alcune settimane.

Il Futuro attuale è la laserterapia con Laser frazionale Erbium Glass con tecnica “fototermolisi frazionale” (manipolo 1540 STAR LUX 500° manipolo 1540 per ICON). Questo sistema esegue delle micro-colonne di coagulazione del tessuto cicatriziale con micro-danni e micro riparazioni , rigenerazione di nuovo tessuto capace di riparare l’epidermide. Questo nuovo tessuto prende il posto di quello mal cicatrizzato. Il risultato soddisfacente ma non definitivo può essere implementato con sedute successive mensili. Il trattamento non è invasivo, tutto in solo due giorni di rossore, senza allontanari assolutamente dal lavoro.

Ottimi risultati sono stati ottenuti nella rimozione di gran parte delle smagliaturei di ogni genere.

In media vengono eseguite 5-6 sedute

Il trattamento non è assolutamente invasivo, tutto si risolve in pochi giorni di rossore, senza allontanarsi assolutamente dal lavoro.