Rimodellamento glutei

Con acido ialuronico

Cos'è e i vantaggi

È un intervento di medicina estetica che permette il rimodellamento di forma e volume dei glutei senza chirurgia grazie all’utilizzo di filler di acido jaluronico per il corpo Macrolane® Q-MED con risultati immediati, in alternativa alle tecniche di lipofilling o all’impianto di protesi permanenti. Macrolane Glutei viene eseguito in ambulatorio con anestesia locale. Può essere ripetuto essendo completamente riassorbibile, qualora ci si volesse sottoporre ad un nuovo trattamento è possibile farlo anche a distanza di pochi mesi. Il Macrolane è un gel di acido jaluronico polimerizzato quindi meno attaccabile dagli enzimi ialuronidasi che tendono a degradarlo. È specifico per il corpo e grazie alla sua elevata densità rispetto ai filler viso, permette di risollevare e modellare il corpo anche su ampie superfici, rappresentando una valida alternativa al lipofilling che prevede l’utilizzo del proprio grasso opportunamente trattato e della gluteo plastica con protesi biocompatibili. È ben tollerato e privo di rischi per le pazienti. È un acido ialuronico di derivazione non animale estremamente sicuro. L’acido jaluronico è un polisaccaride presente nei tessuti sia umani che animali, identico in tutti i tessuti pertanto non comporta effetti collaterali come allergie o rigetto.

Indicazioni all'utilizzo del Macrolane®

Rimodellamento di forma e volume di:

  • glutei
  • polpacci
  • addome
  • pettorali
  • arto superiore: bicipiti, avambraccia
  • arto inferiore: depressioni cutanee ed esiti cicatriziali post liposcultura
  • trattamento delle cicatrici post intervento chirurgico
  • correzione delle lipodistrofie

Controindicazioni 

È sconsigliato sottoporre a sedute di acido jaluronico soggetti con tendenza a sviluppare cheloidi o che presentano patologie croniche della pelle, soprattutto in corrispondenza delle aree affette.

Con needle shapping

Tecnica microchirurgica in grado di effettuare un microtrapianto nel sottocutaneo e contestualmente una biostimolazione. In particolare questa "ricostruzione volumetrica autologa" viene eseguita, senza alcun tipo di filler. Le strutture donatrici, solamente e microscopicamente assottigliate, riprendono i volumi iniziali nei ventotto giorni successivi, mentre la parte ricostruita raggiunge il volume definito dopo sette giorni per mantenerlo a lungo. Mediante questa tecnica si si ottiene un risultato estremamente naturale. Normalmente si possono ottenere volumi importanti. Applicazioni specifiche: aumento del volume degli zigomi, aumento del volume delle labbra, correzione delle rughe d'espressione, sollevamento del fondo delle cicatrici, sollevamento dei glutei.

Può far ringiovanire offrendo un aumento di volume nelle zone del viso in cui vi sia una carenza, e ottenere un sollevamento, o trazione, nelle aree che hanno ceduto con il tempo

Cos'è e come funziona

«E’ una tecnica non invasiva che ha per scopo, da una parte di ottenere un aumento volumetrico dei tessuti cutanei nelle zone dove sono carenti mediante un microscopico autotrapianto senza espianto, e dall’altra di sollevare per trazione quelle aree cutanee che hanno ceduto alla trazione della forza di gravità».

Come avviene il trattamento

«viene praticato tramite un ago da agopuntura nel quale viene fatta scorrere una miscela di correnti, la cui intensità è così bassa che il paziente non la percepisce. Questo ha lo scopo di disidratare le fibre del derma, in modo da permettere all’ago di agganciare la fibrina, le fibre collagene ed elastiche. A questo punto l’ago viene fatto ruotare sia in senso orario che antiorario fino a ottenere un fuso di tessuto autologo, senza espianto, poiché ci si limita a indurre solo un assottigliamento del tessuto donatore senza provocare lacerazioni. Il fuso ottenuto andrà a incrementare la parte carente in modo permanente mentre la parte donatrice si rigenererà nell’arco di un mese».

Diverse varianti

A seconda di ciò che si intende ottenere, vi sono varianti tecniche: I fili di trazione si ottengono tramite fusi sequenziali, ovvero si infila l’ago e retraendo a mano a mano, si ruota in senso orario e antiorario fino a ottenere un filo autologo della lunghezza desiderata. Con la tecnica a treccia, invece, si usano due aghi perpendicolari per sollevare le depressioni puntiformi come le cicatrici da acne. Infine, con la tecnica a piercing, usata per le labbra e gli zigomi, l’ago va infisso nel tessuto e fatto fuoriuscire dalla parte opposta e dopo aver erogato corrente si ruota in senso orario e antiorario».

Cosa si ottiene

«Questa metodica viene per esempio usata per l’incremento volumetrico permanente delle labbra e degli zigomi, per “liftare” la cute in vari distretti (viso, collo eccetera) e per sollevare aree depresse (cicatrici da acne e così via). I risultati sono dipendenti dal grado del danno cutaneo e dalla risposta del paziente. In generale quattro sedute offrono risultati soddisfacenti ed è necessario attendere un mese tra una seduta e l’altra per dare tempo ai tessuti di rigenerarsi. Sia l’impegno che il costo sono decisamente differenti rispetto a quelli richiesti dalla chirurgia estetica. E i risultati sono in genere evidenti.

Sollevamento dei glutei con fili di trazione

Descrizione trattamento

Il lifting dei glutei tramite l’impiego dei fili di sospensione è una tecnica di ultima generazione che permette di sollevare i glutei donando una maggiore proiezione delle natiche piatte e con insufficiente tonicità muscolare. Per avere un corpo più armonioso e sensuale, dal momento i glutei “alti” sono uno dei desideri di tutte le donne, vengono utilizzati i fili Elasticum, fili elastici di silicone ricoperti di poliestere, creati per la sospensione e per la trazione dei tessuti.

Per quanto concerne i vantaggi che si possono riscontrare:

  • intervento si effettua in anestesia locale;
  • il paziente potrà tornare immediatamente a casa e riprendere le normali attività quotidiane;
  • il filo è invisibile e non lacera i tessuti;
  • non dà alcun fastidio;
  • il risultato è immediato, naturale e duraturo;
  • può essere associato all’intervento di riempimento dei glutei con lipofilling.

Indicazioni

Permettono di ottenere la compattazione dei tessuti tramite l’utilizzo di un filo elastico che ha la particolarità di essere impalpabile e di non tagliare i tessuti.

Il trattamento con Elasticum è particolarmente indicato nei seguenti casi:

  • quando i glutei presentano cedimento (ptosi);
  • in caso di perdita di forma dei glutei, anche se il paziente ha una modesta quantità di tessuto adiposo;
  • quando si desidera avere un gluteo ben definito e più “alto”.

Intervento

L’incisione a livello laterale del gluteo è molto piccola (5 millimetri), e il filo viene inserito nel sottocute tramite l’utilizzo di una speciale cannula. Dopo aver posizionato il filo Elasticum, il chirurgo esegue due cerchi sul gluteo. Distendendo i due capi del filo, l’adipe presente si unisce e si solleva in modo naturale. Il risultato sarà quello di aumentare la proiezione dei glutei, senza lasciare cicatrici, né rimuovere la cute. Come accennato, la paziente verrà dimessa il giorno stesso, in quanto non è necessaria la degenza in clinica.

Dopo l’intervento

Il lifting dei glutei con i fili Elasticum rappresenta una vera novità in questa tipologia di trattamento, consentendo di ottenere il sollevamento dei glutei senza cicatrici e dall’effetto totalmente naturale. La comparsa di ematomi associata a gonfiore è da ritenersi del tutto normale e spariranno nel giro di 4/5 giorni. In ogni caso, dopo l’intervento, verrà applicata sulla medicazione una guaina compressiva.