Filler lift

Descrizione trattamento

I filler sono sostanze viscose iniettabili di acido ialuronico, atossiche, anallergiche, di origine non animale che permettono la correzione dei piccoli difetti del viso, come rughe o ipovolumetrie.

Possono essere classificati in:

  • Riassorbibili
    I più conosciuti sono a base di acido ialuronico che viene iniettato per spianare le rughe del viso, volumizzare labbra, zigomi, aree depresse, cicatrici. L’acido ialuronico stimola la produzione autologa di acido ialuronico e di collagene, garantendo risultati sempre più duraturi. Per garantire il trattamento del tessuto e una durata prolungata nel tempo è consigliato eseguire piccoli ritocchi con cadenza almeno trimestrale.
  • Semipermanenti
  • Definitivi
    Costituiti da materiali sicuri, anallergici ed atossici, biocompatibili, che vengono impiantati su zigomi, mento, labbra, rughe profonde e in tutti i distretti in cui vi sia l’indicazione. Consente di ottenere un risultato permanente.

Vantaggi

I filler sono iniezioni poco dolorose di materiali biocompatibili, anallergici, di facile e veloce esecuzione, che consentono di:

  • aumentare il volume della parte o riempire le rughe
  • trattare sia rughe superficiali che profonde, appianando l’avvallamento creato dal tempo e dalla contrazione muscolare sulla cute
  • aumentarne il volume delle labbra e ridefinire il loro contorno
  • migliorare l’aspetto estetico di cicatrici o di aree depresse che in questo modo verranno riempite e ridisegnate
  • ottenere un risultato molto naturale sia al tatto che alla vista, modificabile nel tempo e reversibile (a differenza delle protesi in silicone che offrono un risultato permanente)
  • essere economici rispetto ad altri interventi

Durata

La durata delle sedute è variabile dai 3 ai 6 mesi e dipende da numerosi fattori come: stato di idratazione cutanea, età, mimica facciale.

Indicazioni

I filler sono indicati per pazienti che rifiutano trattamenti invasivi, sia in giovane età, che in età più avanzata, al fine di:

  • ringiovanire il viso
  • aumentare il volume di labbra e zigomi
  • definire il contorno delle labbra
  • appianare le rughe di occhi e contorno labbra

Trattamento

I filler sono iniezioni di gel che vengono eseguiti in ambulatorio, in quanto si tratta di trattamenti di breve durata che non necessitano di preparazione pre-operatoria e post-intervento.

La tecnica d’intervento varia a seconda del tipo di trattamento e di imperfezione da correggere:

LABBRA
Volume, forma e proiezione di labbra possono essere modellati con l’utilizzo di filler a base di acido ialuronico a differente densità, a seconda del risultato che si vuole ottenere o del difetto che si vuole correggere. Sono necessarie 2 o 3 sedute a cadenza mensile per ottenere il risultato desiderato. Gonfiore ed indolenzimento durano in genere qualche ora.

RUGHE
Le rughe sono infiltrate con l’inserimento di un ago molto sottile non particolarmente in profondità, rilasciando il prodotto (acido ialuronico), in quantità adeguata, che distenderà la ruga e nutrirà con il tempo il tessuto. La durata della seduta è di circa 15-30 minuti, a seconda delle aree da trattare e del tipo di intervento da effettuare. Non necessita di anestesia e al termine del trattamento le zone vengono semplicemente disinfettate e appaiono lievemente arrossate e gonfie. Il risultato desiderato è visibile entro un paio di giorni, non si avranno cicatrici ed il ritorno alla vita sociale sarà immediato.

GLABELLA, SOLCHI E AVVALLAMENTI
I filler sono indicati anche per segni del tempo o caratteristici del viso, più profondi e larghi rispetto alle rughe, che diventano sempre più evidenti con il passare del tempo, come: 

  • quelli che vanno dalla radice del naso ai lati della bocca (nasogeniene)
  • quelli che scendono verso il basso dai lati della bocca (marionetta)
  • tra le sopracciglia (glabellari)
  • formazione di avvallamenti di alcune aree del viso causate dal riassorbimento del tessuto adiposo o dal cedimento strutturale del tessuto In questi casi, i fillers più indicati sono iniettati in profondità nel tessuto.

Complementi consigliati

Sono adatti in associazione con la tossina botulinica per ottimizzare il risultato di correzione delle rughe. Sono un complemento a numerosi trattamenti di medicina estetica o di chirurgia, a tecniche di ringiovanimento non invasive come la radiofrequenza, il laser CO2 e il lipofilling.

 

Fili liftanti

Descrizione trattamento

La continua richiesta d’interventi di medicina estetica che consentano di migliorare il proprio aspetto in modo naturale e sempre meno invasivo, ha favorito lo sviluppo di nuove tecniche di ringiovanimento eseguibili in ambulatorio.

Tra queste tecniche, i fili di tensione rivestono un ruolo preponderante. Innanzi tutto, essi hanno la funzione di “tirare su” la cute nelle aree in cui ha ceduto. Una volta inserito il filo, l’effetto è immediato e tenderà progressivamente a migliorare il tono cutaneo e la compattezza dei tessuti, con un risultato simile a quello del lifting, ma senza bisturi!

I fili di tensione che noi utilizziamo sono principalmente di due tipi: 

  • Fili Silhouette Soft,
    costituiti da acido polilattico, con il doppio effetto di sollevamento dei tessuti e rigenerazione del collagene. L’ancoraggio dei fili Silhouette Soft avviene grazie alla presenza di piccoli conetti che aderiscono alla cute e sono costituiti da acido glicolico, pertanto anch’essi sono completamente riassorbibili e anallergici, per un effetto naturale e immediato.

    I Fili di Tensione Silhouette Soft combinano in un unico trattamento due azioni:
    1. Azione di sollevamento: i risultati sono visibili immediatamente grazie alla trazione effettuata dal medico, che rimodella l’area a seconda delle necessità e dei desideri del paziente.
    2. Azione di rigenerazione: per un risultato graduale e duraturo. Grazie al progressivo riassorbimento del filo, il collagene viene ripristinato per dare maggiore definizione ai lineamenti, mantenendo l’effetto volume nel tempo.

  • Fili Aptos, costituiti da acido polilattico e caprolactone, il quale rilascia nell’area trattata acido L-lattico che stimola la formazione di collagene, facendo così sorgere un nuovo tessuto connettivo che svolge una funzione di sostegno. Si tratta di un doppio filo di sutura intrecciato inserito in un sottile ago guida che, una volta introdotto sottocute, inizia ad estendersi e ad espandersi. In questa fase di espansione il filo di tensione Aptos, sospinge la cute dall’interno in modo da aiutare le rughe a spianarsi e, nello stesso tempo, forma come un “telaio” molto leggero e flessibile che fornisce ai tessuti maggiore elasticità. Il chirurgo, dopo aver inserito l’ago guida nell’area desiderata, separa il filo con un leggero movimento delle dita, rimuovendo così l’ago guida svuotato. I fili di tensione Aptos, grazie alla combinazione tra acido polilattico e caprolactone, producono un effetto ringiovanente in quanto rivitalizzano la cute rallentandone i processi di invecchiamento.

Indicazioni

Entrambe le tipologie di fili di tensione sono completamente riassorbibili, anallergici e specificamente indicati per il sollevamento di:

  • viso, mandibola, guance e area malare
  • sopracciglio
  • collo e decolté
  • braccia, gambe e mani
  • pancia e glutei

Sostanzialmente, i fili liftano e ridisegnano i contorni ad esempio della mandibola, riportano indietro zigomi e guance che iniziano a cedere portandosi verso il basso, ringiovanendo così i contorni del volto.

Durata

Il trattamento è ambulatoriale e dura circa 30 minuti.

Intervento

Alle due estremità del filo sono attaccati due aghi che permettono il posizionamento del filo all’interno della cute, in modo del tutto atraumatico, attraverso un piccolo foro realizzato con un micro-ago. Nei punti di accesso dell’ago viene praticata un’anestesia locale.

Dopo l’intervento

Il risultato del trattamento con i fili di tensione sarà visibile immediatamente, anzi tenderà progressivamente a migliorare la compattezza ed il tono cutaneo! I fili si riassorbiranno molto lentamente dopo circa 18 mesi ed il trattamento può essere ripetuto nel tempo. Per un paio di giorni dopo l’inserimento potrà restare un piccolo ematoma nel punto d’ingresso degli aghi che sparirà completamente. Inoltre, dopo il trattamento, si potrà tornare immediatamente allo svolgimento delle normali attività

Eyes Rapid lift

Che cos'è?

Il Fast eye lift o lifting non chirurgico del sopracciglio è una trattamento di medicina estetica.

Indicazione e vantaggi del trattamento

L’ Fast eye lift garantisce l’immediato sollevamento della zona del sopracciglio. L’effetto tensorio è dovuto all’inserimento in quella zona di fili in acido polilattico (materiale completamente riassorbibile e anallergico).

Come si svolge il trattamento?

Il lifting non chirurgico si esegue in ambulatorio in anestesia locale, circoscritta ai punti d’ingresso del filo. Il chirurgo, dopo aver inserito l’ago guida nell’area desiderata, separa il filo con un leggero movimento delle dita, rimuovendo così l’ago guida svuotato

Risultati e durata

Una volta inserito il filo, l’effetto è immediato e tenderà progressivamente a migliorare il tono cutaneo e la compattezza dei tessuti, con un risultato simile a quello del lifting, ma senza bisturi!

I fili di tensione che noi utilizziamo sono principalmente di due tipi: 

  • Fili Silhouette Soft
  • Fili Aptos

Durata

La durata è di circa mezz’ora, a seguito della quale il paziente può riprendere le normali attività quotidiane

TEMPO DEL TRATTAMENTO: 1 ora

TEMPO DI RECUPERO: 1 giorno

LIVELLO DEL DOLORE: leggero

RICOVERO: NO

COSTO: da definire in studio

Fast Face Lift

Che cos'è? 

Ritrovare un aspetto fresco, giovane e rilassato oggi si può, grazie al Fast Face lift, un trattamento ambulatoriale della durata di 30 minuti.

Indicazioni e vantaggi del trattamento

Una volta inserito il filo, l’effetto è immediato e tenderà progressivamente a migliorare il tono cutaneo e la compattezza dei tessuti, con un risultato simile a quello del lifting, ma senza bisturi! Sostanzialmente, i fili liftano e ridisegnano i contorni ad esempio della mandibola, riportano indietro zigomi e guance che iniziano a cedere portandosi verso il basso, ringiovanendo così i contorni del volto. Il chirurgo, dopo aver inserito l’ago guida nell’area desiderata, separa il filo con un leggero movimento delle dita, rimuovendo così l’ago guida svuotato.

Come si svolge il trattamento?

Alle due estremità del filo sono attaccati due aghi che permettono il posizionamento del filo all’interno della cute, in modo del tutto atraumatico, attraverso un piccolo foro realizzato con un micro-ago. Nei punti di accesso dell’ago viene praticata un’anestesia locale.

Le tipologie di fili di tensione sono completamente riassorbibili, anallergici e specificamente indicati per il sollevamento di:

  • viso,
  • mandibola,
  • guance
  • area malare

I fili di tensione che noi utilizziamo sono principalmente di due tipi:

  • Fili Silhouette Soft, costituiti da acido polilattico, con il doppio effetto di sollevamento dei tessuti e rigenerazione del collagene. L’ancoraggio dei fili Silhouette Soft avviene grazie alla presenza di piccoli conetti che aderiscono alla cute e sono costituiti da acido glicolico, pertanto anch’essi sono completamente riassorbibili e anallergici, per un effetto naturale e immediato.

    I Fili di Tensione Silhouette Soft combinano in un unico trattamento due azioni:
    1. Azione di sollevamento: i risultati sono visibili immediatamente grazie alla trazione effettuata dal medico, che rimodella l’area a seconda delle necessità e dei desideri del paziente.
    2. Azione di rigenerazione: per un risultato graduale e duraturo. Grazie al progressivo riassorbimento del filo, il collagene viene ripristinato per dare maggiore definizione ai lineamenti, mantenendo l’effetto volume nel tempo.
  • Fili Aptos, costituiti da acido polilattico e caprolactone, il quale rilascia nell’area trattata acido lattico che stimola la formazione di collagene, facendo così sorgere un nuovo tessuto connettivo che svolge una funzione di sostegno. Si tratta di un doppio filo di sutura intrecciato inserito in un sottile ago guida che, una volta introdotto sottocute, inizia ad estendersi e ad espandersi. In questa fase di espansione il filo di tensione Aptos, sospinge la cute dall’interno in modo da aiutare le rughe a spianarsi e, nello stesso tempo, forma come un “telaio” molto leggero e flessibile che fornisce ai tessuti maggiore elasticità. I fili di tensione Aptos, grazie alla combinazione tra acido polilattico e caprolactone, producono un effetto ringiovanente in quanto rivitalizzano la cute rallentandone i processi di invecchiamento.

Procedura

Alle due estremità del filo sono attaccati due aghi che permettono il posizionamento del filo all’interno della cute, in modo del tutto atraumatico, attraverso un piccolo foro realizzato con un micro-ago. Nei punti di accesso dell’ago viene praticata un’anestesia locale.

Risultati e durata

Il risultato del trattamento con i fili di tensione sarà visibile immediatamente, anzi tenderà progressivamente a migliorare la compattezza ed il tono cutaneo! I fili si riassorbiranno molto lentamente dopo circa 18 mesi ed il trattamento può essere ripetuto nel tempo.

Indicazioni

Per un paio di giorni dopo l’inserimento potrà restare un piccolo ematoma nel punto d’ingresso degli aghi che sparirà completamente . Inoltre, dopo il trattamento, si potrà tornare immediatamente allo svolgimento delle normali attività quotidiane.

TEMPO DEL TRATTAMENTO: 10 min per area

TEMPO DI RECUPERO: 1 giorno

LIVELLO DEL DOLORE: leggero

RICOVERO: NO

Fili Biorivitalizzanti

Descrizione trattamento

È un trattamento di ultima generazione non invasivo per viso, collo e corpo eseguibile in ambulatorio. Attraverso l’inserimento di fili biorivitalizzanti in PDO (Polidioxanone) completamente riassorbibili, si ottiene un effetto liftante (propriamente definito soft-lifting) che, aumentando la produzione di collagene, dona immediatamente tono ed elasticità alla pelle, fornendo sostegno alla zona del corpo che presenta cedimento. Innanzitutto, il lifting non chirurgico da una parte favorisce un’intensa biostimolazione dei tessuti; dall’altra crea un naturale sostegno dei tessuti lassi, sia a livello cutaneo, che connettivale o muscolare.

Nello specifico: 

  • il posizionamento dei fili riassorbibili fornisce alla pelle elasticità, maggiore luminosità con conseguente miglioramento immediato dell’aspetto delle rughe;
  • rimodellando il tessuto e quindi la pelle flaccida, determinano un effetto lifting istantaneo;
  • favoriscono all’aumento del flusso sanguigno nelle zone trattate, in quanto stimolano il metabolismo cellulare favorendo l’aumento della microcircolazione;
  • il filo PDO è riassorbibile mediante azione idrolitica in circa 6-8 mesi, anche se progressivamente, giorno dopo giorno, la pelle acquista sempre più lucentezza, tonicità e compatezza;
  • dopo circa 2 giorni dall’inserimento dei fili in PDO per biorivitalizzazione, si noterà un considerevole miglioramento dei tessuti lassi grazie all’effetto di tonificazione prodotto.

Indicazioni 

L’applicazione dei fili riassorbibili è rivolta sia a donne che uomini che, tendenzialmente dopo i 30 anni, iniziano a notare rughe o cedimenti del:

  • volto (profilo mandibolare, guancia, palpebra inferiore, sopracciglia)
  • collo
  • corpo (interno cosce, ginocchia, glutei, fianchi, braccia, addome).

In generale questa procedura è indicata a chiunque avesse la necessità di rimodellare la cute che ha perso tono e in tutti i casi in cui si desidera ottenere una biostimolazione di lunga durata.

Tipologie

I fili biorivitalizzanti in PDO possono essere: • TWIN, dotati di un’aletta che va a donare elasticità alla zona interessata; • SCREW, con forma “arricciata”, particolarmente adatta a trattare le zone con presenza di rughe; • BARB, con azione propriamente liftante grazie alla sua forma a spirale. INTERVENTO L’introduzione dei fili riassorbibili è, in sostanza, completamente indolore; infatti non c’è alcun bisogno di anestesia. Questa nuova tecnica si basa sull’introduzione di fili in PDO (polidiossanone) sotto la cute, senza bisogno d’incisioni. Il filo è collocato all’interno di un ago ipodermico sottilissimo che viene a sua volta inserito delicatamente nel tessuto. Dopo che l’ago è entrato completamente, viene estratto ed il filo resta inserito nei tessuti.

Il filo è, quindi, antimicrobico e non dà luogo a reazioni allergiche. Dopo l’intervento Praticamente già immediatamente dopo l’applicazione dei fili in PDO per biorivitalizzazione, il paziente noterà da subito un importante miglioramento della cute, grazie al meccanismo di sollevamento biologico autoindotto. Come accennato in precedenza, i fili si dissolvono gradualmente in circa 6-8 mesi, ma i risultati saranno percepibili per un tempo maggiore, in quanto l’effetto è legato principalmente alla stimolazione endogena che i fili favoriscono e non è legato solamente al tempo di permanenza del filo stesso. Trascorse circa 2/3 settimane, la profonda stimolazione della spontanea produzione dei fattori di crescita, consente la creazione di una struttura di sostegno con evidente effetto “lifting”. Dopo alcuni mesi si può affermare che il filo è al massimo della sua azione biorivitalizzante, in quanto si ha la formazione di collagene intorno al filo stesso.

Dopodiché il medico valuterà se sarà il caso di applicare nuovi fili; infatti in base alle diverse necessità del paziente il trattamento può essere ripetuto ogni volta che si desidera, in quanto non ci sono controindicazioni. Inoltre i fili in PDO contribuiscono ad aumentare l’effetto e la durata di altri trattamenti estetici quali peelings, tossina botulinica e biostimolazioni.